Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Sabato 23 giugno Brisighella Romantica

notte bianca dedicata agli innamorati, nel borgo a lume di candela

 

Sabato 23 giugno Brisighella Romantica

Sabato 23 giugno torna Brisighella Romantica, la manifestazione nazionale dei Borghi più belli d’Italia. Durante la serata, Brisighella, il borgo medievale incastonato nella Vena del Gesso Romagnola, si veste della sua luce estiva più affascinante e seducente. Una notte d’estate da dedicare all’amore romantico, alla bellezza, alla musica, all’arte, al gusto. Scorci di paesaggio storico e naturale tra antiche viuzze acciotolate e colli gessosi, luci soffuse di mille candeline, armonie di colori antichi, suoni e atmosfere lente vi accoglieranno con le prelibatezze degli ottimi ristoratori locali in versione en plain air nel borgo storico, tra piccoli concerti, spettacoli e scenografie romantiche d’altri tempi.

La serata inizia in Piazza Carducci con un aperitvo musicale con l'Arpa di Marta Celli che interpreta “Serenata per un pesciolino d’oro”, dove l’elemento dell’Acqua e le tematiche legate al mare fluiscono da una costa all’altra dell’Europa, dalle terre celtiche al Mediterraneo, trasformando ogni luogo in un angolo di magica poesia senza tempo.

Piazza Marconi si veste da sera con due pianoforti a coda su tappeto bianco che accompagneranno la serata grazie alla maestria di Lorenzo Leonardi e di Chiara Cattani (in duetto con il violinista Roberto Noferini). Il teatro dell' immobilismo barocco ci regalerà delicate ed eteree sculture viventi che esalteranno l'atmosfera fiabesca dell'antico borgo di Brisighella.

Tutto da vedere sarà lo spettacolo teatrale all'Anfiteatro Spada "Fatti memorabili di un pianista della bassa e di un narratore di montagna". Uno spettacolo di Cristiano Cavina e Vittorio Bonetti con il loro Made in Romagna raccontano la loro terra e le storie che la popolano usnado le passioni di una vita.

L'ensabmble i Quarti di luna in Piazza Carducci ci regaleranno un progetto di musica contemporanea con formazione classica: dalle celebri melodie di Ennio Morricone, alle seducenti note di Astor Piazzolla, le composizioni di Edu Lobo e Chico Barque.... accompagnati da improvvisazioni eseguite dai ballerini di Luca Donato.

Clou della serata sempre in Piazza Carducci lo spettacolo conclusivo di danza verticale e danza aerea a 15 mt di altezza della compagnia di danza contemporanea Cafelulè. Giovani danzatori e performers danzeranno sopra la nostra testa alla ricerca di un dialogo differente con la gravità, con un modo unico di raccontare storie e con una nuova grammatica del movimento. Un momento molto emozionante che culminerà con il coinvolgimento del pubblico... gli spettatori con lo sguardo alzato, che vivranno lo spazio in un'inedita dimensione, saranno protagonista con il lancio di 1000 palloncini illuminati per madare al cielo i loro sogni da innamorati.

 



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

La neo Sindaca Valentina Palli ha presentato la Giunta Comunale

Martedì 11 giugno, nel corso del primo Consigl ...

Cotignola, al chiostro di San Francesco due virtuosi della chitarra con Acropolis

Appuntamento venerdì 14 giugno alle 21 con Fed ...

16° edizione per la Festa della Pace

Due giorni di incontri e performance culturali tra Brisig ...

Varata la giunta Pederzoli

La vice sindaco è Marta Farolfi. Presto il pri ...

carta bianca

Rubriche

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Con l’ingresso di Mauro Laghi come nuovo dirett ...

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

Madre e figlio conseguono, lo stesso giorno, la laure ...

Osservatorio sociale Fnp Cisl

Osservatorio sociale Fnp Cisl

OsCo: Ospedale di Comunità

Di palo in frasca

Di palo in frasca

La carioca Baby Luna

libri su p.Daniele SIR caritas giugno fondazione dalle fabbriche san romualdo Filosofi e cinema Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza papa francesco Libro di Padre Daniele