Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

San Vendemmiano - Rekiko 86-92

La vittoria arriva dopo due tempi supplementari

San Vendemmiano - Rekiko 86-92

Epica Rekico. La quinta vittoria in altrettante partite disputate è l'ennesima perla di una stagione da incorniciare, arrivata dopo due tempi supplementari in casa della lanciatissima San Vendemiamo. Nei cinquanta minuti di partita i Raggisolaris mostrano il cuore, il carattere e la grande voglia di vincere che li sta contraddistinguendo in questa prima parte di campionato. Applausi a scena aperta ai giocatori e allo staff, e una menzione particolare per l'ex di turno Perin, protagonista in campo e fuori. Dopo la partita ha salutato i suoi vecchi tifosi e abbracciato tanti amici lasciati a Faenza, a dimostrazione di quanti ottimi ricordi abbiamo lasciato.

 

Avvio di fuoco della Rekico con un 9-0 di parziale subito però ricucito dall'ex Perin, galvanizzato dall'incontrare la sua vecchia squadra: la guardia chiuderà con 23 punti. Dopo un primo quarto di marca faentina, San Vendemiano prende l'inerzia e prende il largo ad inizio dell'ultimo periodo con le triple di Rossetto e i canestri di Vedovato, andando sul 56-44. Ancora una volta nel momento più difficile i Raggisolaris rialzano la testa, mostrando la forza del gruppo. La difesa comincia a concedere meno e l'attacco a girare e così minuto dopo minuto il gap si assottiglia fino a quando Chiappelli a 28'' dalla fine segna il 66-66. I faentini avrebbero anche il possesso della vittoria a 3'', ma non trovano il canestro e così si arriva al primo overtime.

 

L'equilibrio continua a regnare con Gay e Fumagalli che dai 6,75 provano a far saltare il banco, ma a rovinare tutto è Bloise insaccando la tripla del 77-77 negli ultimi secondi. Secondo supplementare dunque con la Rekico che si presenta senza Chiappelli, uscito per falli. Dopo tanti tentativi di fuga, questa volta il break è decisivo ed è propiziato da Silimbani con la tripla dell'82-79. Gay lo imita, ma tirando da dieci metri, poi Petrucci segna due liberi. Morale: i Raggisolaris vanno sull'87-79, potendo così gestire il vantaggio nel concitato finale. Mossi riporta in partita i suoi fino all'85-88 a 34' e non fa i conti con il Capitano Venucci che dall'angolo spara la tripla decisiva: 91-85. Il numeroso pubblico faentino è in delirio ed inizia a festeggiare quando Petrucci dalla lunetta fissa il 92-86 finale.

 

PROSSIMO TURNO La Rekico è attesa ora da due turni casalinghi consecutivi: domenica 4 novembre ospiterà la Gordon Olginate (ore 18) e domenica 11 novembre la Rimadesio Desio (ore 18).



Cerca nel sito
Agenzia Sir carta bianca

Rubriche

L

L'ombra del disagio sui banchi

Aumento delle certificazioni e dei bisogni speciali, ...

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Per legge i proprietari devono farlo entro il 31 agos ...

Al via un nuovo servizio di consulenza per l

Al via un nuovo servizio di consulenza per l'orientamento scolastico

il servizio è gratuito ed è rivolto a r ...

Minacce all

Minacce all'Avvenire di Calabria, la solidarietà della diocesi di Lamezia

“Vicenda che suscita preoccupazione per il clim ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani imola fondazione dalle fabbriche ravenna casa clero Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza Libro di Padre Daniele Filosofi e cinema papa francesco