Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Bando Spazi attivi, Marradi tra i progetti vincitori

La corte interna ex scuola Pascoli rigenerata per attività culturali

Bando Spazi attivi, Marradi tra i progetti vincitori

La corte interna dell'ex scuola Pascoli, a Marradi, tonerà a nuova vita. Con una funzione polivalente: eventi musicali e culturali, studio e lettura.
Lo prevede il progetto di rigenerazione urbana che l'Amministrazione comunale ha presentato al bando “Spazi Attivi” della Fondazione CRF ed è stato finanziato per il 50%. Così, un luogo simbolico per la comunità marradese, un tempo la “Corte delle domenicane”, sarà completamente riqualificato e reso fruibile ai cittadini, per ospitare diverse attività culturali e ricreative. Si prevede di realizzare un intervento di riqualificazione e rigenerazione, cominciando dalla manutenzione e la pavimentazione.
Nuova pavimentazione, nuovi arredi e strutture, illuminazione a Led per fare della corte interna uno spazio polivalente nel quale poter organizzare attività culturali, didattiche, sociali e ricreative, come seminari e conferenze, allestimenti e mostre temporanee, concerti, area lettura e 'Cinema sotto le stelle'. Un investimento di circa 33.000 euro, finanziato per 15.000 euro dal contributo ottenuto al bando “Spazi Attivi” e il resto dal Comune.
Il progetto è a firma dell'Architetto Sara Naldoni ed è stato predisposto in collaborazione con gli Arch. Sabine di Silvio e Simone Scortecci, tre professionisti membri dell'Unità di ricerca Sup&r (Sustainable Urban Projects & Research) del Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze e membri del costituendo Urban LIFE (un progetto d'impresa dell'Incubatore Universitario Fiorentino per la creazione di una start-up innovativa).
Soddisfatto il sindaco Tommaso Triberti, che afferma: “Andremo a recuperare e restituire ai cittadini uno spazio attualmente sottoutilizzato e marginale del nostro paese, continuando così l'impegno rivolto nel percorso di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale del territorio”. Uno “spazio attivo”, appunto: “La corte interna dell'ex scuola elementare, oggi Centro culturale Dino Campana, sarà rigenerata e valorizzata - spiega il sindaco Triberti -, potrà diventare uno spazio di ritrovo e aggregazione, per attività culturali, sociali e creative. Insomma, uno spazio da vivere per la nostra comunità, per lo sviluppo delle attività dello stesso centro e per le attività della biblioteca comunale, che negli anni - conclude - è diventata luogo importante per giovani e meno giovani”.



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Violenta tempesta in riviera, danni da due milioni di euro

Manuela Rontini (Pd) chiede interventi immediati a so ...

Sospetto inquinamento nelle acque irrigue della Bassa ravennate

Bagnari e Rontini: “la Regione indaghi sull&rsq ...

Ancora temporali in Bassa Romagna

Nuova allerta della protezione civile per luned&igrav ...

A Cotignola un

Alle 5.45 la mattina comincerà con il concerto ...

carta bianca

Rubriche

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Con l’ingresso di Mauro Laghi come nuovo dirett ...

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

Madre e figlio conseguono, lo stesso giorno, la laure ...

Osservatorio sociale Fnp Cisl

Osservatorio sociale Fnp Cisl

OsCo: Ospedale di Comunità

Di palo in frasca

Di palo in frasca

La carioca Baby Luna

libri su p.Daniele SIR light night fondazione dalle fabbriche alpi asplund piccolo_alpi Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI spiaggia_luglio Biblioteca digitale Faenza Filosofi e cinema papa francesco Libro di Padre Daniele