Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Inaugurata Generazione di fenomeni, mostra dedicata al Pavone d'oro

Inaugurata Generazione di fenomeni, mostra dedicata al Pavone d

È stata inaugurata sabato scorso a Palazzo delle esposizioni di Faenza, la mostra che rievoca i 50 anni dello storico concorso canoro "Il pavone d'oro". Un contenitore che ripercorre attraverso immagini, foto, album, manifesti e premi tutti i 50 anni del concorso ideato da Don Italo Cavagnini. Una vera e propria festa intitolata "Generazione di fenomeni" dove saranno protagonisti, nel corso delle celebrazioni, tutte le persone che a vario titolo hanno contribuito e si sono affermati professionalmente attraverso il concorso, in particolare modo i musicisti lanciati nel corso degli anni da Don Italo.

Al taglio del nastro a palazzo delle esposizioni hanno preso parte il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, Roberto Fabbri (curatore della manifestazione) e Don Marco Ferrini, presidente dell'associazione Pavone d'oro. Il sindaco ha rimarcato la figura di Don Italo Cavagnini: "Quest'anno lo abbiamo omaggiato in consiglio comunale, in una sala gremita, dove abbiamo ricordato e rinnovato i suoi valori e quelli della sua iniziativa. Don Italo nel corso degli anni è stato più volte ricordato dalla nostra città, attraverso i più importanti conferimenti onorari". Domenica mattina in piazza XI Febbraio è stato inaugurato il busto dedicato al prete rock, creato da Roberto Fabbri, che attesta ulteriormente la vicinanza della città alla sua figura.

I festeggiamenti del cinquantenario proseguiranno giovedì 21 febbraio sarà la volta di "Old Rock": remember di protagonisti della musica rock a Faenza. Sarà poi la volta Sabato 23 febbraio di "Rock young" con le nuove frontiere della musica rock contemporanea. Domenica 24 febbraio saliranno sul palco allestito a palazzo delle esposizioni "Le Meteore", la virtuosa band faentina creata da Don Italo, con gli storici componenti Fabrizio Foschini, Paolo Giovannini, Mauro Manara, Fosco Foschini, Lele Baccarini e Daniele Ceroni. Mercoledì 27 febbraio alle ore 21 la serata clou di "Generazione di fenomeni", dove ci saranno contributi ed esibizioni canore di tutti gli artisti che passando dal Pavone d'oro e dagli insegnamenti di Don Italo, hanno trovato nella musica la propria dimensione professionale: Sveva Pia Laterza, Sara Calamelli (vincitrice anche dello Zecchino d'oro 2018), Matilde Zama, Giulia Toschi, Sara Valgimigli, Alessandro Ristori, Rodolfo Santandrea, Pape Gurioli, Fabrizio Foschini e Paolo Giovannini.

Sabato 2 Marzo al teatro Masini si terrà anche la finalissima del Pavone d'oro 2019, a chiusura di una grande annata che ha rievocato con diversi appuntamenti la storia del concorso e la lungimiranza del suo ideatore.



Cerca nel sito
Agenzia Sir carta bianca

Rubriche

L

L'ombra del disagio sui banchi

Aumento delle certificazioni e dei bisogni speciali, ...

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Per legge i proprietari devono farlo entro il 31 agos ...

Al via un nuovo servizio di consulenza per l

Al via un nuovo servizio di consulenza per l'orientamento scolastico

il servizio è gratuito ed è rivolto a r ...

Minacce all

Minacce all'Avvenire di Calabria, la solidarietà della diocesi di Lamezia

“Vicenda che suscita preoccupazione per il clim ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani imola fondazione dalle fabbriche ravenna Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza Libro di Padre Daniele Filosofi e cinema papa francesco