Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Scherma under 14 al Palacattani

Oltre 760  giovani schermidori dai 10 ai 14 anni si sono sfidati a Faenza il 16 e 17 marzo

Scherma under 14 al Palacattani

Si è svolta per il terzo  anno a Faenza la 3° prova federale interregionale riservata alle categorie under 14 sia maschili che femminili del Gran Premio Giovanissimi, di spada, fioretto e sciabola, che ha visto sfidarsi all’interno del Palazzetto “ Palacattani” oltre 760  giovani schermidori dai 10 ai 14 anni, provenienti da tutto il nord-est dell’ Italia, sulle 24 pedane da scherma allestite per l’occasione. 

Nella gare di spada, hanno partecipato anche 18 giovani schermidori del nostro Circolo Scherma G.Placci di Faenza, ottenendo ottimi piazzamenti.

La Federazione Italiana Scherma ha riposto grande fiducia nella nostra società, confermandoci l’organizzazione di questa gara, che ha visto incrementare il numero di iscritti.

I numerosi complimenti ricevuti per l’organizzazione ci confermano che tale fiducia è stata ampiamente ripagata.

Presenti all’inizio delle giornate di gara, con gli atleti schierati alla bandiera per ascoltare l’Inno Nazionale, anche l’Assessore all’associazionismo e volontariato Andrea Luccaroni e l’Assessore allo sport Claudia Zivieri, che hanno portato l’augurio delle istituzioni della città per una competizione all’insegna dell’amicizia e del fair play.

Durante le giornate di gara hanno presenziato in rappresentanza della Federazione Italiana Scherma il Consigliere Nazionale Alberto Ancarani, il Consigliere Nazionale Salvatore Lauria, il Presidente del Comitato Regionale Daniele Delfino e  il Presidente del Comitato regionale Veneto Guido di Guida.

Ad alcune delle 18 premiazione oltre alla autorità cittadine e federali, hanno presenziato il Presidente del Panathlon club Faenza Daniele Piolanti, unitamente ad alcuni consiglieri dell’associazione faentina.

 Una delle caratteristiche che ha contraddistinto questa gara, ancora una volta è stato il momento delle premiazioni: le coppe sono state realizzate in ceramica, ideate, create e personalizzate per l’occasione da una bottega ceramica locale.

I primi 8 classificati di ogni categoria sono tornati a casa conservando oltre al bel ricordo della gara, anche un ricordo tangibile della nostra città, confermando quel legame tra sport e arte che da sempre contraddistingue le nostre iniziative.

A tal proposito, abbiamo stipulato anche una convenzione con il Museo Internazionale delle Ceramiche, per dare la possibilità ai nostri ospiti di visitare il MIC a tariffa agevolata.



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Coldiretti: zucchero 100% italiano negli agriturismi dell

Terranostra e CoProB firmano il “Patto per lo zucch ...

A Zattaglia torna la tradizionale Via Crucis del venerdì santo

Dalle ore 20, venerdì 19 aprile, alla presenza del ...

Feste e Sagre premia più di 30 scuole

Sabato 30 marzo la cerimonia di consegna a Errano

carta bianca

Rubriche

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

Madre e figlio conseguono, lo stesso giorno, la laure ...

Osservatorio sociale Fnp Cisl

Osservatorio sociale Fnp Cisl

OsCo: Ospedale di Comunità

Di palo in frasca

Di palo in frasca

La carioca Baby Luna

Nino Tini, un personaggio singolare

Nino Tini, un personaggio singolare

Ricordo di un contadino appassionato di tradizioni e tipicit ...
libri su p.Daniele SIR adorazione fondazione dalle fabbriche via crucis pasqua Anspi sant'andrea serata seminario Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza in un vortice di polvere Filosofi e cinema Libro di Padre Daniele famiglie abili papa francesco