Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

No al dumping contrattuale

I lavoratori del commercio, del turismo, del terziario e della cooperazione non possono essere la variabile dipendente dei risultati aziendali: la competizione va fatta sulla qualità

No al dumping contrattuale

“I lavoratori del terziario sono già flessibili – afferma Gianluca Bagnolini, nuovo segretario generale FISASCAT CISL Romagna, il sindacato che si occupa dei lavoratori del turismo e  del commercio – la concorrenza del terzo millennio va fatta sulla qualità del lavoro.”

Sono queste le prime dichiarazioni che Gianluca Bagnolini ha fatto oggi subito dopo la sua elezione a responsabile del sindacato cislino della Romagna, che si occupa dei lavoratori del turismo e del  terziario in genere, sostituendo Piero Casali che è stato chiamato a ricoprire un importante incarico nella federazione a livello nazionale.

Il parlamentino dei delegati del sindacato romagnolo si è riunito a Milano Marittima alla presenza del segretario generale nazionale della Fisascat, il forlivese Davide Guarini, e del segretario generale CISL Romagna, Francesco Marinelli, per sancire il passaggio di consegne che ha visto anche la conferma di Laura Chiarini in segreteria.

“Il cosiddetto settore dei servizi è una delle leve dell’economia quindi anche dell’occupazione – dichiara il neo segretario – e il nostro impegno sindacale sarà quello d’impedire il cosiddetto dumping contrattuale ovvero la corsa al massimo ribasso sui salari e sulle condizioni di lavoro.”

Per mettere all’attenzione delle istituzioni e delle parti sociali questo tema, il prossimo 29 aprile Fisascat Romagna ha organizzato una doppia iniziativa a Cervia. Una “Staffetta della legalità” con partenza sia da Casalborsetti che da Cattolica ed arrivo in piazza Garibaldi a Cervia. Nello stesso giorno si terrà un convegno al teatro di Cervia che terminerà con uno spettacolo di Beppe Aurilia.

Fisascat Cisl Romagna associa 16.114 lavoratori (a dicembre 2018) e tra le analoghe strutture della CISL è la terza in Italia per maggior numero di aderenti dopo le federazioni delle metropoli di Milano e Roma. Una federazione importante quella romagnola, tanto che esprime il segretario generale nazionale che è originario di Meldola.

Bagnolini Gianluca, invece, è originario di Cesena e arriva in Fisascat di Forlì Cesena a inizio 2001, cominciando ad occuparsi di vertenze individuali. Passa poi alla Fisascat di Rimini ed è eletto segretario generale nel 2009. Nel 2013 si accorpano le tre Fisascat di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini di cui diventa  segretario generale aggiunto ed oggi sostituisce Piero Casali alla guida dell’importante federazione sindacale.



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Violenta tempesta in riviera, danni da due milioni di euro

Manuela Rontini (Pd) chiede interventi immediati a so ...

Sospetto inquinamento nelle acque irrigue della Bassa ravennate

Bagnari e Rontini: “la Regione indaghi sull&rsq ...

Ancora temporali in Bassa Romagna

Nuova allerta della protezione civile per luned&igrav ...

A Cotignola un

Alle 5.45 la mattina comincerà con il concerto ...

carta bianca

Rubriche

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Con l’ingresso di Mauro Laghi come nuovo dirett ...

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

Madre e figlio conseguono, lo stesso giorno, la laure ...

Osservatorio sociale Fnp Cisl

Osservatorio sociale Fnp Cisl

OsCo: Ospedale di Comunità

Di palo in frasca

Di palo in frasca

La carioca Baby Luna

libri su p.Daniele SIR light night fondazione dalle fabbriche alpi asplund piccolo_alpi Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI spiaggia_luglio Biblioteca digitale Faenza Filosofi e cinema papa francesco Libro di Padre Daniele