Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Provincia di Ravenna, in dodici mesi perse 442 imprese

In flessione il territorio faentino con 87 imprese in meno, frena anche la Bassa Romagna. Male commercio ed agricoltura, bene invece il comparto dei servizi.

Provincia di Ravenna, in dodici mesi perse 442 imprese

Al 30 giugno 2019 le imprese registrate in provincia di Ravenna sono risultate 38.777, 442 in meno rispetto allo scorso anno. A fronte di 2.222 cancellazioni volontarie, in aumento rispetto allo scorso anno, e 192 d’ufficio sono state registrate solamente 1.980 nuove iscrizioni che raggiungono così il minimo storico. I dati sono forniti dall’Ufficio studi della Camera di commercio di Ravenna che ha pubblicato il report "Demografia delle imprese in provincia di Ravenna al 30 giugno 2019" con relativa analisi e dati.

Il territorio ravennate continua dunque a essere caratterizzato dal calo nel numero delle imprese e dal saldo negativo tra aperture e chiusure di attività. Il tasso di variazione, dall’anno precedente, è pari a -0,62%, superiore a quello regionale che pur essendo negativo si attesta a -0,35%. A livello nazionale invece il numero di imprese cresce e fa registrare un tasso di variazione positivo, pari a +0,37%.

Tutti i territori della provincia hanno registrato una flessione e non fanno eccezione la Bassa Romagna e la Romagna Faentina. In particolare l’area della Bassa Romagna ha perso 147 imprese (-1,5%) mentre la Romagna Faentina si trova con 135 attività in meno, di cui 87 localizzate nel territorio di Faenza (-1,5%).

Rispetto allo scorso anno, i settori maggiormente in sofferenza sono stati il commercio che ha perso 143 esercizi (-1,7%) e l’agricoltura con 125 imprese agricole in meno (-1,8%).

In crescita invece i servizi alla persona (+1,3%), alle imprese (+1,0%) e il comparto creditizio e assicurativo (+0,4%).

Anche nel settore artigiano non è arrivata la sperata inversione di tendenza. Al 30 giugno 2019 risultano infatti in calo anche le imprese artigiane che sono risultate essere 10.408, 140 in meno rispetto allo scorso anno, con un calo dunque del 1,3%.

Anche le imprese “rosa” hanno fatto registrare un calo, seppur più contenuto. Al 30 giugno 2019 infatti le imprese femminili della nostra provincia sono 8.067, in flessione di 44 unità (-0,5%).



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Danni da fauna selvatica, dalla Regione 400 mila euro alle imprese agricole e zootecniche

Contributi fino a 2.500 euro per installare sistemi d ...

A Modigliana la prima edizione de "La Stella nei calici"

Appuntamento il 9 agosto con 11 cantine del territori ...

Agricoltura, Alleanze cooperative chiede un tavolo di crisi per la cimice asiatica

Per le pere le perdite arrivano a toccare il 100% del ...

Dodici giorni in Germania grazie alla Kara Bobowski

È in corso lo scambio giovanile Youth in Movem ...

carta bianca

Rubriche

Al via un nuovo servizio di consulenza per l

Al via un nuovo servizio di consulenza per l'orientamento scolastico

il servizio è gratuito ed è rivolto a r ...

Minacce all

Minacce all'Avvenire di Calabria, la solidarietà della diocesi di Lamezia

“Vicenda che suscita preoccupazione per il clim ...

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Brio, Alegra e Agrintesa per una piena integrazione

Con l’ingresso di Mauro Laghi come nuovo dirett ...

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

La gioia della laurea? Più bella se condivisa

Madre e figlio conseguono, lo stesso giorno, la laure ...

libri su p.Daniele SIR mostra fondazione dalle fabbriche torneo diocesi Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI spiaggia_luglio gita torino Biblioteca digitale Faenza Filosofi e cinema papa francesco Libro di Padre Daniele