Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Provincia di Ravenna, in dodici mesi perse 442 imprese

In flessione il territorio faentino con 87 imprese in meno, frena anche la Bassa Romagna. Male commercio ed agricoltura, bene invece il comparto dei servizi.

Provincia di Ravenna, in dodici mesi perse 442 imprese

Al 30 giugno 2019 le imprese registrate in provincia di Ravenna sono risultate 38.777, 442 in meno rispetto allo scorso anno. A fronte di 2.222 cancellazioni volontarie, in aumento rispetto allo scorso anno, e 192 d’ufficio sono state registrate solamente 1.980 nuove iscrizioni che raggiungono così il minimo storico. I dati sono forniti dall’Ufficio studi della Camera di commercio di Ravenna che ha pubblicato il report "Demografia delle imprese in provincia di Ravenna al 30 giugno 2019" con relativa analisi e dati.

Il territorio ravennate continua dunque a essere caratterizzato dal calo nel numero delle imprese e dal saldo negativo tra aperture e chiusure di attività. Il tasso di variazione, dall’anno precedente, è pari a -0,62%, superiore a quello regionale che pur essendo negativo si attesta a -0,35%. A livello nazionale invece il numero di imprese cresce e fa registrare un tasso di variazione positivo, pari a +0,37%.

Tutti i territori della provincia hanno registrato una flessione e non fanno eccezione la Bassa Romagna e la Romagna Faentina. In particolare l’area della Bassa Romagna ha perso 147 imprese (-1,5%) mentre la Romagna Faentina si trova con 135 attività in meno, di cui 87 localizzate nel territorio di Faenza (-1,5%).

Rispetto allo scorso anno, i settori maggiormente in sofferenza sono stati il commercio che ha perso 143 esercizi (-1,7%) e l’agricoltura con 125 imprese agricole in meno (-1,8%).

In crescita invece i servizi alla persona (+1,3%), alle imprese (+1,0%) e il comparto creditizio e assicurativo (+0,4%).

Anche nel settore artigiano non è arrivata la sperata inversione di tendenza. Al 30 giugno 2019 risultano infatti in calo anche le imprese artigiane che sono risultate essere 10.408, 140 in meno rispetto allo scorso anno, con un calo dunque del 1,3%.

Anche le imprese “rosa” hanno fatto registrare un calo, seppur più contenuto. Al 30 giugno 2019 infatti le imprese femminili della nostra provincia sono 8.067, in flessione di 44 unità (-0,5%).



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Domenica 29 a Modigliana presentazione del libro "La ragazza ribelle"

Il romanzo, di Claudio Visani, ripercorre la storia v ...

Giovedì 19 settembre a Bagno di Romagna ecco la conferenza regionale della montagna

Presente il presidente Bonaccini, ospite d’ecce ...

Meteo, temporali in arrivo e break dell

Allerta della Protezione Civile dell’Emilia-Rom ...

carta bianca

Rubriche

L

L'ombra del disagio sui banchi

Aumento delle certificazioni e dei bisogni speciali, ...

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Per legge i proprietari devono farlo entro il 31 agos ...

Al via un nuovo servizio di consulenza per l

Al via un nuovo servizio di consulenza per l'orientamento scolastico

il servizio è gratuito ed è rivolto a r ...

Minacce all

Minacce all'Avvenire di Calabria, la solidarietà della diocesi di Lamezia

“Vicenda che suscita preoccupazione per il clim ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani fondazione dalle fabbriche concerto mei calciotto Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza Libro di Padre Daniele Filosofi e cinema papa francesco