Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Al via la rassegna "Suoni e Parole, un Simposio informale tra le pietre di Luna"

Quattro serate all’insegna di musica, racconti, poesia e arte nei suggestivi spazi della Cava Marana

Al via la rassegna "Suoni e Parole, un Simposio informale tra le pietre di Luna"

È stata presentata nella Sala Gialla del municipio di Faenza la seconda edizione della rassegna «Suoni e Parole, un Simposio informale tra le pietre di Luna», quattro serate di musica, racconti, poesia, arte e natura nel cuore del Parco della Vena del Gesso romagnola.

Il festival, al via sabato 24 agosto, ospiterà, fra gli altri, Ivano Marescotti, Alessandro Cecchi Paone, Pietro Caruso, il Principe Maurizio Agosti e Giordano Sangiorgi ed è patrocinato, oltre che dal parco naturale che ne è anche splendido palcoscenico, dal Comune di Brisighella. I quattro appuntamenti si svolgeranno  infatti negli insoliti ed affascinanti spazi dell’Antro della pietra di Luna, conosciuto anche come Cava Marana, nel cuore brisighellese del Parco della Vena del Gesso romagnola. Ingredienti delle quattro serate in programma per i sabato 24 e 31 agosto, martedì 10 settembre e sabato 14 settembre, saranno in primis la musica ma anche i racconti, la poesia, l’arte (con esposizioni di volta in volta diverse) e la natura, protagonista del festival e vera padrona di casa.

La rassegna, organizzata sotto la direzione artistica dei maestri Raffaello Bellavista e Michele Soglia, è possibile anche grazie a Bcc Credito Cooperativo ravennate forlivese imolese, Mokador, agriturismo Corte dei Mori, assicurazioni Babini e alla società If Imola Faenza Tourism Company.

 

Il programma della rassegna «Suoni e Parole, un Simposio informale tra le pietre di Luna»

Sabato 24 agosto ore 21

«Inferno e Paradiso. Dante e Virgilio nell'Antro della pietra di Luna»

Ivano Marescotti e Franco Costantini interpretano La Divina Commedia.

Sul bordo del lago sotterraneo un pianoforte a coda e una marimba in legno di rosa per un concerto unico. Musiche di Mozart, F. Liszt, I. Trevino, Depeche Mode.

Le peculiarità della location e l'incontro estemporaneo tra grandi artisti rendono l'evento irripetibile. Espongono, nello spazio Arte interno alla grotta, gli artisti Mauro e Andrea Hafsi.

Ingresso a pagamento, euro 10.

 

Sabato 31 agosto ore 21

«Cantautori nel 2020»

Giordano Sangiorgi, riferimento autorevole a livello nazionale per la musica di qualità e patron del Meeting Etichette Indipendenti, intervista il celebre cantautore romagnolo Lorenzo Kruger (Nobraino, Concertone del Primo Maggio) per una serata dedicata ai nuovi scenari della canzone d'autore. Con l’intervento, anche musicale, del duo Bellavista-Soglia e, al termine, jam session finale. Composizioni di Paolo Conte, Lorenzo Kruger, U. Bindi, D. Bowie, J. Brel. Espone, nello spazio Arte interno alla grotta, un'artista di Brisighella.

Ingresso gratuito.

 

Martedì 10 settembre ore 21

«Ulisse e la fine del mondo»

Una cartina del mondo che non contenga utopia non è degna neppure di uno sguardo. Il progresso è la realizzazione di utopia. - Oscar Wilde

Il duo Bellavista-Soglia incontra Alessandro Cecchi Paone, docente universitario, giornalista e divulgatore scientifico, in una serata di alta cultura tra scienza e musica totale, alla ricerca di una nuova Utopia. Alessandro Cecchi Paone, con il suo stile sobrio e coinvolgente, presenterà alcune delle sue opere che affrontano temi di straordinario interesse, dall'intelligenza artificiale all'icona di Ulisse eroe dell’umanità, assetato di libertà e sempre alla ricerca di canoscenza. Una riflessione sulla problematicità della condizione umana, mantenendo la capacità di sorridere nonostante tutto. Espone, nello spazio Arte interno alla grotta, il noto artista Enrico Versari.

Ingresso a pagamento, euro 5.

 

Sabato 14 settembre ore 21

«Simposio organizzato in collaborazione con la Fondazione La Memoria storica di Brisighella I Naldi-Gli Spada»

Il Principe Maurizio Agosti, Maestro delle cerimonie del Carnevale di Venezia, interpreta il celebre commediografo veneziano Carlo Goldoni frequentatore delle terre faentine grazie al legame con la famiglia Spada. Modera l’incontro il giornalista Pietro Caruso. La pianista Maria Laura Berardo presenta con il baritono Raffaello Bellavista alcune arie tratte dal repertorio dell'Opera Buffa; nella seconda parte della serata musicale il duo suonerà una nuova composizione arrangiata per la chiusura del festival, un impasto di pura creatività, sospeso tra musica classica minimal e ambient, tra new age e world music con influenze jazz e mille altri richiami. Espone, nello spazio Arte interno alla grotta, l'artista Paolo Tambini.

Ingresso gratuito.

 

Info e prenotazioni:

Raffaello Bellavista 347 8840670

Michele Soglia 338 5917718

In caso di maltempo gli appuntamenti avranno luogo al Convento dell’Osservanza di Brisighella.



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Meteo, allerta gialla per venerdì 6 settembre

In arrivo precipitazioni anche superiori a 70 mm e ra ...

Brisighella, modifiche alla viabilità

Nei prossimi giorni in occasione della “Corsa d ...

"Si prospetta una vendemmia bellissima"

A dirlo è Giordano Zinzani, presidente del Con ...

carta bianca

Rubriche

L

L'ombra del disagio sui banchi

Aumento delle certificazioni e dei bisogni speciali, ...

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Per legge i proprietari devono farlo entro il 31 agos ...

Al via un nuovo servizio di consulenza per l

Al via un nuovo servizio di consulenza per l'orientamento scolastico

il servizio è gratuito ed è rivolto a r ...

Minacce all

Minacce all'Avvenire di Calabria, la solidarietà della diocesi di Lamezia

“Vicenda che suscita preoccupazione per il clim ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani calciotto fondazione dalle fabbriche creato polis Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI mostra Biblioteca digitale Faenza torneo diocesi Libro di Padre Daniele gita torino Filosofi e cinema papa francesco