Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Polizia Locale, in Emilia-Romagna si cambia

Previsto un concorso unico regionale per 138 agenti da assumere in Comuni, Unioni e Province con un risparmio atteso di oltre un milione di euro

Polizia Locale, in Emilia-Romagna si cambia

Per la prima volta sarà indetto dalla Regione un concorso unico per l’assunzione di 138 agenti di Polizia locale, che dopo il periodo di formazione prenderanno servizio in 20 Amministrazioni locali tra Comuni, Unioni di Comuni e Province dell’Emilia-Romagna.

Domani 6 dicembre verrà pubblicato il bando per partecipare alla selezione, strutturata con la formula del corso-concorso, che si concluderà nel luglio 2020, con l’approvazione della graduatoria finale.

La novità consentirà di reclutare personale altamente qualificato con un risparmio senza precedenti. L’intera procedura costerà infatti alla Regione e agli Enti Locali coinvolti circa 850mila euro, contro gli oltre 2 milioni di euro che sarebbero stati necessari per una selezione su base territoriale, fatta cioè dai singoli Comuni che hanno necessità di assumere agenti di Polizia locale.

Dunque, si tratta di risparmio netto superiore al milione di euro. In altre parole,per selezionareogni singolo nuovo agente il costo sostenuto sarà, in media, di 6.000 euro contro i 14.500 spesi quando ogni Comune bandiva un proprio concorso.

Saranno impegnate, nella procedura, diverse strutture della Regione e anche la Scuola Interregionale di Polizia Locale di Modena, per il supporto alle fasi operative e di formazione.

“Un risparmio di costi per oltre un milione di euro e un percorso innovativo per l’assunzione e l’inserimento lavorativo di 138 agenti di Polizia locale- commentano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessora regionale al Bilancio e Risorse umane, Emma Petitti- sono i punti di forza di questa procedura che proprio in questi giorni verrà bandita dalla Regione. Si tratta di un percorso cui hanno contribuito in modo determinante i comandanti delle Polizie locali, l’Anci e le Organizzazioni sindacali, che hanno fornito un apporto fondamentale alla realizzazione delle basi che hanno permesso la redazione del bando”.

“Sappiamo bene il ruolo fondamentale che ha la Polizia locale. Per questo abbiamo voluto puntare sulla valorizzazione e sulla formazione di figure professionali che saranno al servizio di tutti i cittadini emiliano-romagnoli. Formazione- chiudono Bonaccini e Petitti- che terrà conto di tutte le esigenze di assistenza e sicurezza delle nostre comunità, e di presidio del territorio, nell’ambito ovviamente delle competenze che abbiamo come Regione ed enti locali e in stretta collaborazione con le autorità di pubblica sicurezza e le forze dell’ordine. Oltre alla conferma del nostro impegno sulla razionalizzazione della spesa, liberando risorse che i Comuni potranno investire nei territori stessi”.



sfoglia la rivista
Cerca nel sito
Agenzia Sir carta bianca

Rubriche

Da Strasburgo a Faenza per amore... e non solo

Da Strasburgo a Faenza per amore... e non solo

Intervista a Emma Berthaud in servizio al Centro di A ...

Covid-19 e ciclone Amphan

Covid-19 e ciclone Amphan

Mesi difficili per la Zona di Sathkira, in Bangladesh ...

Rimon Gain, un giovane  che lotta per gli ultimi

Rimon Gain, un giovane che lotta per gli ultimi

L’impegno del Comitato di Amicizia in Banglades ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani NOVENA P DANIELE targhe russi ECOLOGIA INTEGRALE fondazione dalle fabbriche adorazione eucaristica VIGNETTA AGOSTO dress again concorso foto Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza caroli unitalsi libano Libro di Padre Daniele muve nature inquiete papa francesco