Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Confcooperative-Fondosviluppo stanzia 1 milione di euro per le coop di comunità

Il presidente regionale Milza: “Il movimento cooperativo continua a fare la sua parte. Chiediamo alla Regione di riconoscere e sostenere questa nuova forma di impresa”.

Confcooperative-Fondosviluppo stanzia 1 milione di euro per le coop di comunità

Non si ferma l’impegno di Confcooperative per la promozione delle cooperative di comunità, imprese costituite da cittadini auto-organizzati per favorire lo sviluppo delle comunità locali contrastando l’abbandono e lo spopolamento delle aree più marginali.

Dopo il primo bando da mezzo milione di euro lanciato nel 2018, Fondosviluppo (il fondo mutualistico nazionale di Confcooperative alimentato con il 3% degli utili di tutte le cooperative associate) raddoppia e stanzia 1 milione di euro per cooperative di comunità neocostituite, già attive o riunite in consorzi.

«Un investimento finalizzato a sostenere il ruolo delle cooperative, sentinelle del territorio, capaci di intercettare, più di ogni altra impresa, i bisogni delle comunità» dichiara il presidente di Confcooperative Emilia Romagna Francesco Milza. «Dove lo Stato si ritira perché non è più in grado di organizzare servizi e risposte e il privato neanche pensa a cimentarsi perché non trova la convenienza economica – continua Milza -, le cooperative sono in prima linea per favorire l’autorganizzazione dei cittadini mettendoli in condizione di rispondere alle esigenze dei territori».

Destinatarie dell’intervento sono le cooperative di comunità, con sede o attive nelle aree interne dell’Emilia-Romagna, che svolgono una pluralità di attività, con più scambi mutualistici e che presentano una compagine sociale significativamente partecipata da persone fisiche e/o giuridiche in relazione con il territorio e interessate al suo sviluppo».

 

Tali cooperative, attraverso le molteplici attività, devono perseguire la finalità comunitaria anche tramite la salvaguardia del patrimonio artistico, culturale, delle tradizioni, dei saperi e delle eccellenze agroalimentari. Le candidature dovranno essere consegnate entro il 31 maggio 2020. Il bando è disponibile sul sito www.fondosviluppo.it insieme al regolamento e alla modulistica per la presentazione delle domande.

Nel corso del primo bando del 2018, erano state finanziate da Fondosviluppo 7 cooperative di comunità presenti in Emilia-Romagna (di cui 5 neocostituite) per un ammontare complessivo di 166.000 euro tra contributi diretti e agevolazioni per finanziamenti bancari.

«Il movimento cooperativo continua a fare la sua parte investendo risorse proprie per promuovere imprese finalizzate alla salvaguardia dei territori – conclude Milza -. Ci auguriamo che anche la Regione, come già annunciato in più occasioni, decida di sostenere la cooperazione di comunità, riconoscendo questa particolare forma di impresa e prevedendo bandi e agevolazioni».



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

carta bianca

Rubriche

L

L'ombra del disagio sui banchi

Aumento delle certificazioni e dei bisogni speciali, ...

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Tartarughe e altri animali esotici: scade il termine per denunciarne il possesso

Per legge i proprietari devono farlo entro il 31 agos ...

Al via un nuovo servizio di consulenza per l

Al via un nuovo servizio di consulenza per l'orientamento scolastico

il servizio è gratuito ed è rivolto a r ...

Minacce all

Minacce all'Avvenire di Calabria, la solidarietà della diocesi di Lamezia

“Vicenda che suscita preoccupazione per il clim ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani mostra assisi fondazione dalle fabbriche giornata seminario pausa digiuno Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza via crucis sito animatori Libro di Padre Daniele V ciclo diventa ciò che sei papa francesco