Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Grext,un segno di speranza

Anche in tempo di covid-19 a Modigliana si terrà il Grext, organizzato dalla parrocchia in collaborazione con la cooperativa Kara Bobowski

Grext,un segno di speranza

Anche se molte delle nostre abitudini e relazioni sociali sono cambiate e si sono trasformate, a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, la parrocchia di Modigliana ha organizzato riunioni e spazi aperti di concertazione nelle scorse settimane per poter far ripartire, nel rispetto delle ordinanze sanitarie locali, i centri estivi Grext per ragazzi.

E un segno di speranza, il tempo di ripartire per seminare, quando ritorna il momento del sereno, dopo ogni temporale...

Non è stato facile, poiché si è potuta toccare con mano la “paura”􀀀del ritorno alla normalità, ma si è colto il desiderio e il grande slancio, durante gli incontri pubblici svolti, nel provare a dare una risposta alla comunità, alle tante famiglie e ai tanti bambini che desiderano tornare a vivere la relazione con gli altri.

L’estate per i ragazzi è molto importante, poiché è un momento privilegiato di incontro e relazione libera; la persona crea la sua identità proprio nella relazione con l’altro e nella continua scelta dei legami, è quindi importante garantire e promuovere questa relazione, nel contesto della comunità parrocchiale ed educativa. Come segno di una comunità in cammino e che testimonia speranza e futuro per i bambini e ragazzi. Abbiamo intervistato Katia, referente parrocchiale del Grext 2020.

Come si svolgerà il Grext 2020 in tempo di Covid19?

Prevediamo un’estate ragazzi con un itinerario educativo, attività, giochi e uscite studiati apposta per la situazione che stiamo vivendo, rispettando normative e distanze. La riunione informativa è prevista per lunedì 29 giugno, alle ore 20.30 nel circolo parrocchiale, in piazza C. Battisti 9. Il Grext è organizzato dalla parrocchia di Modigliana, con la cooperativa sociale Kara Bobowski, la Regione Emilia- Romagna, Anspi, Acr, le Suore francescane della Sacra Famiglia e il contributo del progetto Eduvalley-Valle del Tramazzo. I posti disponibili, quest’anno, seguendo le ordinanze sanitarie locali, sono solo venti per ragazzi di prima - seconda – terza media, dal 6 al 17 luglio nei locali parrocchiali in piazza C. Battisti 9, dalle ore 9 alle 14. I pranzi saranno forniti dalla Gemos Ristorazione scolastica.

Com’è composto lo staff del Grext?

Quest’anno oltre a me, ci saranno anche Lola Severi, il salesiano laico Marcello Molignoni e i due giovani volontari del Servizio Civile, Anna Timoncini e Davide Biondi, che ringraziamo. Come per tanti altri ambiti della vita, forse l’emergenza virus ci offre strade nuove anche per rapportarci al grande e variegato mondo dei ragazzi.



sfoglia la rivista
Cerca nel sito
Agenzia Sir carta bianca

Rubriche

Bambini a caccia di stelle con RicercAzione

Bambini a caccia di stelle con RicercAzione

Giovedì 22 ottobre nel chiostro di via Castell ...

Da Strasburgo a Faenza per amore... e non solo

Da Strasburgo a Faenza per amore... e non solo

Intervista a Emma Berthaud in servizio al Centro di A ...

Covid-19 e ciclone Amphan

Covid-19 e ciclone Amphan

Mesi difficili per la Zona di Sathkira, in Bangladesh ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani NOVENA P DANIELE open ort open ort bis fondazione dalle fabbriche adorazione eucaristica VIGNETTA AGOSTO dress again Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza caroli unitalsi Libro di Padre Daniele papa francesco