Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Rimon Gain, un giovane che lotta per gli ultimi

L’impegno del Comitato di Amicizia in Bangladesh

Rimon Gain, un giovane  che lotta per gli ultimi

 

Padre Luigi Paggi, saveriano, ha scelto di spendere la sua vita in Bangladesh accanto ai fuori casta dei distretti di Khula, Jessore e Satkhira, per aiutarli a rendersi conto che possono migliorare la loro condizioni di vita. Con le opere concrete sta diffondendo il messaggio cristiano che è stato accolto con gioia proprio dagli appartenenti ai fuori casta. Essi sono annoverati fra i Rishi: Das, Horijon, Dolit, Muci. Questi ultimi sono considerati i più intoccabili perché esercitano l’attività di scuoiatori e lavorazione delle pelli. Essi non possono sedersi a un tavolo di un bar e a quello di un ristorante per una consumazione, perché renderebbero impuro tutto ciò che toccherebbero. Gli stessi Muci, sono orgogliosi di dire che appartengono ai Rishi.

P. Luigi ha accolto molti giovani, sia ragazzi che ragazze e come i suoi confratelli missionari Saveriani, li ha aiutati a studiare e ottenere un diploma, affinché fossero in grado di trovare un lavoro che garantisse loro di vivere decorosamente. Ricordo che un appartenente a una categoria dei fuori casta può fare solo umilissimi e sporadici lavori che permettono un guadagno giornaliero di 20 take, vale a dire meno di mezzo dollaro al giorno. Con una simile entrata nessun padre di famiglia riesce a procurarsi il cibo quotidiano, figurarsi se può permettersi di far fronte alle normali spese di una famiglia: medicine, istruzione dei figli, ecc.

Molti fuori casta hanno dimostrato interesse a conoscere il messaggio cristiano, perché diffonde l’amore e l’accettazione fra le persone. Il prendersi cura del prossimo, condividere le sue sofferenze, camminare insieme, sono concetti che stravolgono la loro vita.

I fuori casta dei distretti di Khulna, Jessore e Satkhira sono oltre 200mila e il 10% hanno abbracciato il cristianesimo. La metà dei cristiani della Diocesi di Khulna appartiene ai fuori casta.

Rimon Gain è uno di questi giovani: fin dai primi incontri con i missionari Saveriani rimase affascinato dal messaggio che essi diffondevano. Grazie al loro aiuto è riuscito a studiare e diplomarsi. Per un certo periodo ha lavorato presso la sede della Caritas bengalese, nella capitale. Qui incontrò p. Luigi che gli parlò del suo progetto iniziato per favorire la promozione umana e morale dei Munda, etnia fortemente emarginata in Bangladesh. Gli propose di occuparsi della gestione di questo progetto durante il periodo di 5 mesi che egli doveva trascorrere in Italia per una serie di incontri e conferenze. Rimon accettò e svolse egregiamente il suo compito. Questa esperienza lo convinse a impegnarsi per migliorare le condizioni di vita degli emarginati e dei fuori casta. Tornò nel suo villaggio, Paikgacha (distretto di Khulna), e assieme ad alcuni amici fondò l’organizzazione di volontariato che chiamarono Cssd - Cristian Service for social development.

Questi giovani sono fermamente convinti che il messaggio cristiano favorisce lo sviluppo della persona, perché  fa comprendere che la propria crescita spirituale, morale ed economica deve avvenire in unione a quella delle altre persone della propria comunità.

P. Luigi Paggi ci ha proposto di condividere il progetto di Cssd e a fine 2019 abbiamo inviato un contributo per la realizzazione di iniziative urgenti. Il contributo è giunto quanto mai a tempo, perché ha permesso all’associazione di mettere a punto una capillare azione di sensibilizzazione per la presa di coscienza del pericolo del Coronavirus e della difesa contro di esso, non solo nel villaggio di Paikacha, dove ha sede l’associazione, ma anche in quelli limitrofi di Garuikhali, Tildanga, Amadi e Luxmikhola. Sono stati organizzati incontri con  le famiglie per spiegare come difendersi dal contagio. Incontri che hanno visto la presenza di varie centinaia di persone. Ai presenti sono state distribuite mascherine ed è stato spiegato loro come indossarle e igienizzarle. È stato spiegato anche che devono lavarsi spesso le mani. Al fine di permettere questo il Cssd ha posizionato al centro di ogni villaggio un bidone da 100 litri, riempito di acqua pulita e munito di un rubinetto, onde permettere agli abitanti di lavarsi le mani prima di entrare nella propria casa per consumare il cibo.

Siccome anche in questo angolo del Bangladesh è stata decretata la chiusura di ogni attività lavorativa per circa due mesi, molte famiglie, consumate le scarse scorte di cibo erano in preda della fame.

I volontari del Cssd, giravano per i villaggi con in spalla una pompa riempita di disinfettante per igienizzare i punti maggiormente frequentati: pompa per approvvigionarsi dell’acqua e simili. Si rendevano conto delle difficoltà delle varie famiglie. Con parte dell’aiuto ricevuto, hanno quindi deciso l’acquisto di cereale che hanno distribuito a oltre 170 famiglie in difficoltà.

È stato bello e interessante per la collaboratrice Patrizia Pulcini incontrare i responsabili del Cssd durante la sua visita in Bangladesh dello scorso febbraio. A Rimon Gain e ai suoi collaboratori è stato assicurato che la collaborazione del Comitato di Amicizia verrà garantita anche in futuro, perché stanno dimostrando di aver fatti propri quelli che sono gli ideali che permetteranno veramente di realizzare un mondo migliore, ove regni pace e solidarietà.

Raffaele Gaddoni



sfoglia la rivista
Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

"Ti verso una storia", Paolo Cevoli racconta il Sangiovese di Vigneti Romio

Realizzato in collaborazione con il Gruppo Caviro il ...

il Comitato Feste & Sagre ha consegnato i premi del progetto scolastico 2019/2020

Nonostante gli ultimi due dpcm abbiano fermato gli ev ...

Da Ravenna muove i primi passi il distretto della frutta

L’idea progettuale presentata il 29 settembre a ...

Cotignola: quindici sanzioni per abbandono di rifiuti grazie alle fototrappole

La multa è di 104 euro, a cui si aggiungono 16 ...

carta bianca

Rubriche

Bambini a caccia di stelle con RicercAzione

Bambini a caccia di stelle con RicercAzione

Giovedì 22 ottobre nel chiostro di via Castell ...

Da Strasburgo a Faenza per amore... e non solo

Da Strasburgo a Faenza per amore... e non solo

Intervista a Emma Berthaud in servizio al Centro di A ...

Covid-19 e ciclone Amphan

Covid-19 e ciclone Amphan

Mesi difficili per la Zona di Sathkira, in Bangladesh ...

libri su p.Daniele SIR papa giovani NOVENA P DANIELE orari cimitero santi e morti fondazione dalle fabbriche adorazione eucaristica VIGNETTA ottobre dress again Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza caroli unitalsi Libro di Padre Daniele papa francesco