Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

È morto Don Ugo Salvatori, parroco e arciprete di San Rocco

Aveva trasformato la parrocchia in un cuore pulsante della carità, si è spento improvvisamente all’età di 78 anni

È morto Don Ugo Salvatori, parroco e arciprete di  San Rocco

Alla vigilia della festa di San Rocco, è morto improvvisamente, per cause naturali,don Ugo Salvatori, 78 anni parroco e arciprete di San Rocco

 

 Il ricordo di Aldo Preda.
"Ero presente il 24 giugno 1967 all'inizio del cammino da prete di don Ugo e quando il Vescovo Baldassarri gli disse, nell'omelia, che il prete deve essere segno per tutti, don Ugo assentì non solo con la parola, ma soprattutto con un grande sorriso e si chiese cosa fare per essere ascoltato dalla gente.

Oggi non solo il Borgo S. Rocco, ma l'intera comunità ravennate, ricorda commossa Don Ugo che è stato in questi anni vicino non solo ai suoi parrocchiani, ma a chi aveva fame, a chi non aveva un tetto, che ha raccolto i bimbi in attesa di affido, i carcerati, gli stranieri, i dimenticati da questa società; ecco la sua riflessione per essere ascoltato dalla gente, con la talare, con il breviario in mano, con la scommessa sulla provvidenza e sempre in sintonia con il suo Dio.

Don Ugo è stato un segno per tutti, perché ha favorito l'incontro tra quei valori, che uniscono gli uomini di tutte le fedi, perché dal suo confessionale e dal suo pulpito ha raccontato la narrazione di un Dio invisibile che tutti accoglie. La sua pastorale è patrimonio non solo della Chiesa di Ravenna, ma dell’intera comunità, che lo ricorderà perché il suo messaggio supera la sua persona e si colloca là in quella scommessa per il bene per l’attuazione del Regno al servizio dei fratelli che è stata quella di don Angelo Lolli e don Morelli.

Questa era la Chiesa di Don Ugo : una Chiesa visibile a tutti, nella quale tutti, credenti e non credenti si potevano riconoscere."
Aldo Preda



sfoglia la rivista
Cerca nel sito