Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

The Economy of Francesco: dopo la pandemia cambiare stili di vita

Ad affermarlo è Muhammad Yunus, premio nobel per la pace 2006. Grande attesa per il messaggio del Papa ai giovani

The Economy of Francesco: dopo la pandemia cambiare stili di vita

Grande attesa per il messaggio che domani, 21 novembre, Papa Francesco “consegnerà” ai giovani economisti, imprenditori e studenti collegati con Assisi da tutto il mondo. In un video, che verrà trasmesso alle 17.30 sul sito francescoeconomy.org, il Santo Padre parlerà ai giovani partecipanti di The Economy of Francesco connessi via web con la Basilica di San Francesco d'Assisi.

Oggi, venerdì 20 novembre, la seconda della tre giorni di The Economy of Francesco, ha visto la partecipazione del Premio Nobel per la Pace 2006, Muhammad Yunus. Nel suo intervento “Finance and Humanity: a road towards an integral ecology” l’ideatore del microcredito ha tracciato la via per un cambio di paradigma: «La pandemia di Covid-19 ha rivelato tutte le debolezze del sistema attuale. Coloro che erano ai margini dell'esistenza a livello globale sono finiti ancora di più ai margini. Ora - ha proseguito Muhammad Yunus - tutti lavorano per tornare alla situazione precedente alla pandemia. Ma perché vogliamo tornare a quel sistema, che era terribile? Il treno che ci stava portando verso la morte si è fermato. È il momento di scendere e chiederci: vogliamo tornare indietro o è il momento giusto per seguire la direzione opposta: un mondo senza inquinamento, senza concentrazione della ricchezza, senza disoccupazione massiccia».

Centrale anche l’incontro con l’attivista ambientale e Membro del Forum Internazionale sulla Globalizzazione, Vandana Shiva: «L’economia dovrebbe prendersi cura della nostra casa comune. Se lavoriamo in armonia con la natura, creiamo benessere. Le parole chiave devono essere: distribuzione locale, cibo sano, restituire alla Terra ciò che la Terra ci dà, condivisione. Ridiamo alla terra ciò che essa ci fornisce, avremo cibo migliore. Lo spirito è quello della gratitudine, del servizio, della cura».

Il programma di domani, sabato 21 novembre, prevede dalle 15 alle 15.50, "We are all developing countries", con Kate Raworth e John Perkins. Dalle 16 alle 16.50, “Young enough to change the world”, dove conosceremo Lilly, tredicenne attivista Thailandese, e l'impegno di tanti ragazzi per l’SDG Zero Hunger, il cammino di Prophetic Economy. La ricerca approfondita degli studenti del Collegio San Carlo di Milano sullo spreco d'acqua nella loro città diventa un divertente gioco che coinvolgerà tutto il mondo, e poi musica, rigorosamente con materiali di riciclo. Fantasia, creatività, impegno e determinazione saranno le note dominanti di questa frizzante mezz’ora.

Alle 17.30 l'attesa partecipazione “virtuale” di Papa Francesco, con un video messaggio ai giovani connessi via web con la Basilica di San Francesco d'Assisi.

Il programma completo è sul sito francescoeconomy.org , il materiale multimediale e informativo è disponibile a questo link: https://goo.gl/kkt14Q



sfoglia la rivista
Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Erasmus in Europa, una risposta post covid

I progetti della coop.sociale Kara Bobowski

...
Russi, celebrato il funerale di Lino Bondi

Il partigiano “Andrea”, ex vice-sindaco e ...

Valorizzare i piccoli Comuni, illuminandoli con l

L’iniziativa, fino al 6 gennaio, a Modigliana

Aser carta bianca libri su p.Daniele SIR bcc natale concorso presepi papa giovani NOVENA P DANIELE sasso migrantes accolgo te 21 fondazione dalle fabbriche adorazione eucaristica rosario vignetta dic dress again cultura della cura Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza caroli catechesi Libro di Padre Daniele papa francesco