Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

Domenica 21 la S.Messa in diretta su TeleRomagna

In occasione della festività liturgica dedicata a San Pier Damiani, la S. Messa sarà presieduta dal vescovo mons. Mario Toso

Domenica 21 la S.Messa in diretta su TeleRomagna

Partiranno giovedì 18 febbraio le celebrazioni per la Festa di San Pier Damiani alla Basilica Cattedrale di Faenza. Domenica 21 febbraio è in programma la solenne S. Messa presieduta dal vescovo mons. Mario Toso alle 10.30. La celebrazione sarà trasmessa in diretta su TeleRomagna, canale tv 14.

San Pier Damiani nacque a Ravenna nel 1007. Ultimo di una famiglia numerosa, orfano di padre, ebbe come riferimento educativo il fratello maggiore Damiano. Di qui, probabilmente l’appellativo «Damiani». Dopo aver studiato a Ravenna, Faenza, Padova e insegnato all’università di Parma, entrò nel monastero camaldolese di Fonte Avellana. Nel 1057 il Papa lo chiamò a Roma per averlo accanto in un momento di crisi della Chiesa, dilaniata da discordie e scismi e alle prese con la piaga della simonìa. Nominato vescovo di Ostia e poi creato cardinale, aiutò i sei Papi che si succedettero al Soglio pontificio, a svolgere un’opera moralizzatrice. In quest’azione si avvalse particolarmente dell’abate benedettino di San Paolo Fuori le Mura, Ildebrando che nel 1073 fu eletto Papa con il nome di Gregorio VII. Pier Damiani, fu delegato pontificio in Germania, Francia e nell’Italia settentrionale. Morì a Faenza nel 1072. Nel 1828 Leone XII lo proclamò dottore della Chiesa.