_
sfoglia la rivista
carta bianca fondazione dalle fabbriche Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza Libro di Padre Daniele

2016, un anno riletto in copertina

Misericordia, Gmg di Cracovia, ordinazione di don Claudio ... un po' di confusione nel settore rifiuti, soldi per palazzo del Podestà ... i 750 anni di santa Umiltà

Finiamo l’anno solare con il Natale, per eccellenza la festa della vita. Vita del Dio che si fa uomo, per una vita a riscattare le nostre debolezze. Vita all’insegna della quale avevamo iniziato con la prima copertina del Piccolo dedicata a Carlo, il primo nato faentino del 2016. E ancora vita, quella dei popoli venuti a Faenza, nella copertina del secondo numero.

A fine gennaio la copertina è stata dedicata all’integrazione digitale fatta attraverso un corso promosso da Anolf (Cisl) Ravenna, Anteas Faenza e Progetto Policoro della Diocesi di Faenza - Modigliana.

In febbraio papa Francesco si è guadagnato una copertina per l’incontro a Cuba con l’arcivescovo ortodosso Kirill, patriarca di Mosca e di tutte le Russie.

Nelle cronache cittadine, a metà febbraio arriva la notizia che un’azienda di Milano si è aggiudicata i lavori di raccolta rifiuti e spazzamento. è l’inizio di alcuni mesi di sofferenza con Hera poi costretta ad annullare l’incarico dato, riassegnandolo alle aziende precedenti.

Il 21 febbraio Faenza è invasa dagli scout. Mentre domenica 6 marzo si ricorda ancora una volta padre Daniele Badiali.

L’8 marzo Faenza dedica una rotonda alle donne (copertina di venerdì 11). Nello stesso numero celebriamo i 750 anni dell’esperienza di Umiltà, la santa faentina, fondatrice dell’omonimo monastero.

E anche lo sport parla al femminile con le ragazze del tennis Faenza che raggiungono la serie A.

Poi la strage isis di Bruxelles. Mentre la scuola diocesana di formazione sociale e politica, A Gonfie Vele, chiude il suo primo anno di attività con un convegno sulla libertà.

Il 22 aprile la copertina è per tre nuovi candidati al sacerdozio: Michele, Emanuele e Marco. Anticipo della festa per il nuovo presbitero, don Claudio Platani, il primo sacerdote ordinato dal vescovo Mario, a fine giugno. Mentre a settembre sarà nuova festa per due nuovi diaconi, Massimo e Mattia, anche loro in cammino verso il sacerdozio.

In gennaio avevamo ricordato la morte di don Giuseppe Dal Pozzo, di taglio Corelli; in maggio è la volta di don Giuliano Gorini, missionario.

Arriva il tempo delle feste della cooperazione, mentre don Luca va alla 100km del Passatore (11^ vittoria di Giorgio Calcaterra) con … madre Teresa di Calcutta.

Mentre luglio è il mese della GMG di Cracovia. Immagini e testimonianze dei giovani all’incontro con papa Francesco. E, ai Martedì d’estate, debutta “il salotto del Piccolo, con incontri e mostre serali.

Settembre inizia con una bella edizione di Argillà, mentre la politica si agita per la Pediatria.

Ma soprattutto, il vescovo Mario annuncia un sinodo diocesano per i giovani, con i giovani, dei giovani.

La copertina del 28 ottobre è per il Cefal United, squadra di calcio internazionale. Premessa dell’inaugurazione del ristrutturato Centro di accoglienza e formazione professionale, di Villa San Martino, gestito dal Cefal.

In quei giorni il Comune annuncia l’arrivo di fondi per sistemare il palazzo del Podestà.

A inizio dicembre i Carabinieri ispezionano i pullman degli studenti. Le forze dell’ordine ci sono. Mentre il premier Renzi è costretto a dimettersi dopo la sconfitta al referendum sulle riforme costituzionali.

Il vescovo Mario chiude l’anno (che ha visto chiudersi l’anno giubilare della Misericordia) con una breve quanto intensa riflessione sul Natale: Gesù nasce per noi.



_
Invia ad un amico Stampa