_
sfoglia la rivista
carta bianca fondazione dalle fabbriche Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza Libro di Padre Daniele

Lasciarsi affascinare dall'amore di Cristo

Dall'omelia del vescovo Mario alla festa di Santa Chiara, venerdì 11 agosto
Lasciarsi affascinare dall 'Cari fratelli e sorelle, la festa di Santa Chiara è l'occasione per meditare sul e nostro legame con Gesù Cristo. Tutti santi e le sante coltivano in maniera intensa la propria immedesimazione a Lui'. 
Mons. Mario Toso ha iniziato così la sua omelia di oggi, venerdì 11 agosto, nella chiesa di Santa Chiara, nell'omonimo monastero.
'A noi, che siamo immersi in un contesto di accentuata secolarizazione, - ha ripreso - Chiara insegna l'urgenza di vivere sposati con Cristo, lasciandoci affascinare dall'amore per lui, per appartenergli totalmente. Ella è convinta che solo la pienezza di vita che è in Cristo può colmare la solitudine del cuore umano'. Mons. vescovo sottolinea poi come l'uomo e la donna sappiano placare nell'unione matrimoniale questa solitudine, 'formando un'unica carne in Cristo', ma anche 'la persona consacrata, nel convento o nel mondo, professando i voti religiosi, vive una mistica vocazionale nuziale'.
In questo ci è di esempio Santa Chiara per la quale, una vita senza Cristo, è una vita senza senso.
Nell'attualità faentina, poi, ormai immersi nel sinodo dei giovani, mons. Toso sottolinea come occorra accompagnare proprio i giovani a 'discernere la loro vocazione di persone destinate a compiersi in Cristo'. 
Di qui lo stimolo alle suore, come ai sacerdoti, genitori e insegnanti, perché ciascuno coltivi 'la missione di essere validi accompagnatori della loro crescita spirituale'.


_
Invia ad un amico Stampa