Da Gerusalemme ai confini della terra
sfoglia la rivista

A Faenza ha votato il 79,31 per cento degli elettori

Media provinciale 79,19 (78 in Regione); Castelbolognese fal'80,92 e Russi l'80,43
A Faenza ha votato il 79,31 per cento degli elettori (Samuele Marchi)
Proseguiranno nelle prossime ore gli scrutini per definire il quadro politico di queste elezioni, nel frattempo è possibile fare un primo bilancio sui numeri del voto a Faenza. In totale sono andati a votare nella giornata del 4 marzo 34.751 faentini (sui 43mila cittadini complessivi chiamati a votare per le elezioni politiche 2018), che hanno espresso con il proprio voto il rinnovo dei due rami del Parlamento italiano (Camera dei Deputati e Senato). Si è votato con il sistema indicato dal Rosatellum: un terzo dei candidati è votato col sistema maggioritario (il collegio va al candidato che ottiene più voti), mentre due terzi dei candidati sono eletti col sistema proporzionale. Come nel resto d’Italia, anche in qualche seggio faentino si sono verificate alcune code (da qualche minuto fino a un’ora) a causa del nuovo bollino antifrode, che in certi casi, ha rallentato le operazioni di voto. Alla chiusura dei seggi buona l’affluenza faentina alle urne che arriva al 79,31%, mentre il dato nazionale si attesta sul 74%, in linea col 2013 (75%).

Il seggio in cui più cittadini si sono recati a votare è stato il seggio 48 (situato nella scuola media Europa) che ha visto 85,51% di elettori. Nessuna delle 57 sezioni faentine è andata sotto al 70%.

Per quanto riguarda gli altri dell’Unione della Romagna faentina, a Casola Valsenio ha votato il 79,81%, a Brisighella il 78,59%; gran balzo nelle ore finali di votazione per Solarolo che arriva all’80,43%; Castel Bolognese arriva all’80,92%. Riolo Terme è il Comune dell’Unione con l’affluenza più alta: 82,26%. A Ravenna si arriva al 78,40%. A Russi affluenza finale all’80,43%. Complessivamente in Provincia di Ravenna hanno votato il 79,19% degli elettori.

Complessivamente in Emilia-Romagna il dato sembra attestarsi sul 78%.

Dai primi dati emerge una profonda spaccatura nel Paese tra Nord: la prima coalizione del Paese è il Centrodestra, con exploit della Lega anche in Emilia-Romagna. Movimento 5 Stelle primo partito, con percentuali superiori al 30%.

 



Cerca nel sito
Agenzia Sir

Territorio

Morto un 24enne di Faenza a Palazzuolo

Giovedì 9 agosto: inoltre, ferite due ragazze di 1 ...

In Romagna la prima cooperativa di Comunità

Domenica 12 agosto inaugura con Maurizio Gard ...

Inaugurato a Punta Marina, stabilimento Insieme a te

Anche la Pubblica Assistenza di Faenza ha contribuito

...
BASSA ROMAGNA YOUNG

La classe 4T del Liceo Compagnoni di Lugo ha creato un bl ...

carta bianca

Rubriche

Osservatorio sociale Fnp Cisl

Osservatorio sociale Fnp Cisl

OsCo: Ospedale di Comunità

Di palo in frasca

Di palo in frasca

La carioca Baby Luna

Nino Tini, un personaggio singolare

Nino Tini, un personaggio singolare

Ricordo di un contadino appassionato di tradizioni e tipicit ...
Operazione Colomba, 25 anni di nonviolenza

Operazione Colomba, 25 anni di nonviolenza

Il Corpo di pace della Comunità Papa Giovanni XXIII & ...
libri su p.Daniele Inaugurazione sala lettura card. Laghi SIR Confronti di Autunno 2018 fondazione dalle fabbriche Home Diocesi di Faenza Modigliana Vangelo del giorno Logo CEI Biblioteca digitale Faenza Libro di Padre Daniele